come si fa il risotto con le ortiche,

Risotto con le Ortiche - Ricetta tipica Veneta

lunedì, maggio 04, 2020 mammaagnese24@gmail.com 0 Comments



Buongiorno, visto che abbiamo la possibilità di muoverci oggi, che ne dite di fare una bella passeggiata in campagna ed andare a raccogliere qualche erbetta di campo, con cui preparare qualcosa di buon per pranzo?
Uno dei risotti tipici della zona in cui vivvo è proprio questo "Riso coe Ortighe" .. che tradotto dal Veneto non vuol dire d'altro che "risotto con le ortiche". Nato come piatto povero nutriente, oggi più che mai piatto tipico Veneto ed è proprio per la sua semplicità ed unicità che vince sempre a tavola.

La necessità di riscoprie le nostre radici a partire dalle ricete della tradizione, si, perchè nel passato le nostre nonne e bisnonne erano di sicuro un pò "Druidi" in quanto preparavano piatti in grado di  far star bene, grazie sopratutto all'uso delle erbe spontanee.
Credo che anche Mamma Agnese lo fosse almeno un pochino, perchè ad ogni mio malanno lei aveva qualcosa da farmi mangiare, amovo così tanto starla ad ascoltare, per non parlare di seguirla nelle sue battute di caccia in giro per le campagne.. se chiudo gli occhi ancora la vedo..

.......e questa piantina Mamma come si chiama?.. Amor se ciama Ortiga.. sta tenta che beca .....

Certo che le prime volte non avevo ben chiaro come prendere le cime e le foglioline e nemmeno che per raccoglierle non è consigliabile andarci con i calzoncini corti...


Riso coe  Ortighe




INGREDIENTI
per 4 persone

Per il risotto
400 g di riso di carnaroli
450 g di foglie di ortica
1 cipolle bianche
100 ml di vino bianco
2 lt di brodo vegetale
40 g di burro
60 g di Grana Padano
sale
pepe

Per il brodo
1 cipolla
2 carote
2 coste di sedano verde
sale grosso

PROCEDIMENTO

Preparare il brodo e mettere da parte.

Dopo aver pulito e lavato sotto acqua corrente le foglie e le cimette di ortica, immergetele in acqua bollente per qualche secondo e immediatamente dopo raffreddatele in acqua molto fredda possibilmente con ghiaccio, questo procedimento consentirà di mantenere vivo il colore verde intenso delle ortiche, strizzatele e sminuzzatele a coltello.

Fare imbiondire una cipolla, tostare il riso, sfumare con il vino, procedere alla cottura, aggiungere un po per volta le ortiche, quando pronto a fuoco spento mantecaare con il burro ed il grana grattugiato.

NOTA: le ortiche potete anche spadellarle, fino a farle appassire velocemente, in un tegame con un batturo di cipolla, in questo modo il  risotto risulterà con un sapore più deciso.
Non vi resta che provare entrambe le varianti e poi dirmi quale delle due preferite.

Un saluto.







Nel passato, sopratutto le donne di campagna, tramandavano le loro conoscenze per far si che ad
esempio si assumesse, grazie alle ortiche,  il principio dell'acido folico, fondamentale per le donne in gravidanza; oppure di ferro per contrastare l'anemia, sempre delle ragazze.

0 commenti:

Chi inserisce un commento deve essere consapevole che ACCONSENTE a pubblicare il link al proprio profilo tra i commenti. Prima di commentare, consultare la PRIVACY POLICY per ulteriori informazioni.