Ultimi post

Fondo bianco - come fare un buon brodo di carne

Una delle regole in cucina che ho imparato a scuola, è quella di avere pronto, un buon fondo bianco, ovvero brodo, vegetale o di carne a seconda delle ricette che si devono preparare.
Una ricetta semplicissima, che con alcuni accorgimenti donerà ad ogni piatto una marcia in più

FONDO BIANCO DI CARNE

INGREDIENTI
2 Carcasse di pollo
2 Ossa di manzo
2 cipolle
3 pomodori
2 carote
2 gambi di sedano
Pepe in grani
Bacche di ginepro
1 foglia di alloro
Sale grosso
PREPARAZIONE
Pulire e tagliare a Mirepoix grossolana le verdure, tranne i pomodori che andranno tagliati a metà e le cipolle, anch'esse tagliate a metà e messe ad imbrunire dalla parte del taglio in una padella bella calda.
In una pentola alta e capiente, mettere l'acqua,posizionarla sul fuoco, unire la cipolla imbrunita, gli aromi ed il resto di verdure.
A parte in una casseruola con dell'acqua fate sbianchire le ossa di vitello ed il pollo, al primo bollore sciaquare ed unirle in pentola con gli altri ingredienti.
Fare bollire lentamente per circa due ore, sgrassando nel corso della cottura, almeno una volta.
Lasciare riposare per almeno una mezzora, prima dell'utilizzo, ricordando che se lo volete leggero, dovrete passarlo allo Chinoise, per togliere grasso in eccesso ed impurità.
Nota : Consiglio di utilizzare, carcasse e/o resti di preparazioni, in quanto con la cottura lenta tutte le proprietà organolettiche e vitaminiche della carne si trasferiscono nel liquido.



Risotto al Tastasal e Radicchio rosso Mantovano

Direttamente dal Veneto, la mia adorata regione, vi propongo un risotto. Direte che faccio spesso risotti, ed avete pienamente ragione, adoro il riso in tutte le sue forme, quell'insieme di cereale, verdure, formaggi, la cremina della mantecatura, ed ancor prima l'odore del brodo, o meglio, del fondo bianco, mi inebria, mi aiuta ad essere in armonia con il tuttuno.... sapete cosa intendo vero?
Questo piatto, viene di solito proposto  nella zona Veronese e Mantovana, ma è apprezzato in tutto il Veneto

RISOTTO AL TASTASAL E RADICCHIO ROSSO MANTOVANO

INGREDIENTI
per 4 persone
400 g di Tastasale
350 g di Riso carnaroli Il buon Riso
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 cipolla tritata
200 g di radicchio rosso Mantovano
2 lt di Fondo Bianco (Brodo vegetale)
1 rametto di rosmarino
30 g di Formaggio Asiago stagionato grattugiato
4 cucchiai di Olio extravergine di oliva  Veronese
Sale
Pepe
PREPARAZIONE
Mi raccomando perchè la ricetta sia squisita, fate si che  tutti gli ingredienti siano di primordine e state attenti a non incendiere la cipolla.
Una regola prima di iniziare la preparazione è quella di accertarsi di aggiungere al tastasal il sale ed il pepe a piacere e far si che ssi amalgami bene, usate le mani, otterrete il risultato migliore.
Tritate la cipolla finemente, scaldate per bene l'olio in una casseruola e fate imbiondire la cipolla, aggiungete il tastasal e fate in modo magari usando una forchetta di sgranare per bene la carne, quando pronto mettere da parte.
Tagliare a julienne grossolane il radicchio e farlo saltare in una padella antiaderente con un filo di olio, quando pronto mettere da parte.
Procedere alla cottura del riso.
In una casseruola con un filo d'olio tostare per bene il riso, per capire quando pronto guardate il colore, diventerà madreperla, a questo punto sfumare con il vino bianco secco; quando sarà tutto evaporato, ultimare la cotturaa aggiungendo man mano il brodo vegetale.
Attenzione a questo passaggio: Verso fine cottura del riso, circa cinque minuti prima, aggiungere il tastasal e parte del radicchio ed amalgamare per bene.
Spegnere il fuoco ed a questo punto aggiungere il formaggio, se volete una noce di burro, io in questa ricetta non l'ho messa, mettere il coperchio e lasciare che gli odori si assorbano per bene.
Servire ben caldo, se volete guarnite con delle foglie di radicchio





Riso croccante con fagioli - Ricetta facile e gustosa

Il miglior modo di stare bene è a mio avviso mangiare un po di tutto, tenendo presente quanto sia importante una alimentazione consapevole ed equilibrata.
Sempre più studi affermano che cereali e legumi siano fondamentali nella prevenzione delle malattie, una via del tutto naturale per la salute ed il benessere.

La proposta di oggi è una rivisitazione di una ricetta Sud Americana.
La prima volta che l'ho assaggiata me ne sono immediatamente innamorata.
Potete benissimo considerarlo un piatto unico

RISO CROCCANTE CON FAGIOLI ALLA VENETA E CRUDITE' DI CAROTE



INGREDIENTI
per 4 persone
400 g di fagioli borlotti secchi
240 g di riso carnaroli Il Buon Riso
40 g di formaggio Asiago stagionato grattugiato
1 carota
1 gambo di sedano verde
1 cipolla bianca
3 spicchi di aglio
3 carote grattugiate
Olio d'oliva extravergine biologico
sale

PROCEDIMENTO
Mettere a mollo in acqua fredda i fagioli per almeno quattro ore, meglio ancora per una intera notte,
fare un battuto con il sedano, una carota e la cipolla e l'aglio, imbiondire in due cucchiai di olio di oliva extravergine, aggiungere i fagioli scolati dell'acqua, insaporire, aggiungere acqua calda, circa due litri, cuocere i fagioli fino al completo assorbimento del liquido, quasi a fine cottura aggiustare di sale.
Lessare il riso, scolarlo, in una ciotola, aggiustare di sale, insaporirlo con alcuni cucchiai di olio d'oliva biologico, in una casseruola antiaderente  fate imbiondire uno spicchio di aglio, dopo averlo tolto, aggiungete il riso  ed a fuoco vivace renderlo croccante.
Grattugiare le carote rimanenti, condirle in una ciotola, con un filo d'olio, un pizzico di pepe ed il sale.
A voi la scelta dell'impiatto, a seconda vgliate gustare più o meno fagioli o più riso.
Sentendone il bisogno, nel mio piatto ho abbondato con i fagioli insaporiti da del buon asiago stravecchio grattugiato, due cucchiai di riso saltato e delle carotine






Torta salata con broccoli e formaggi pronta in un baleno

Ciao, grazie a tutti per avermi ricordato, che è importante non lasciare nulla in sospeso!!
Da alcune settimane vi ho stuzzicato con una torta salata gustosissima e per di più in grado di essere utile al nostro organismo visto l'utilizzo dei broccoli, alimento considerato fin dall'antichità con grandi proprietà terapeutiche, donando benefici al fegato, alle ossa al cervello,alla pressione arteriosa e tanto altro, per approfondire ulterirmente l'argomento basta leggere in rete, io trovo molto utili queste pagine, dateci una occhiata, per comprendere una volta in più, quanto sia importante una sana e varia alimentazione per il nostro rinnovamento cellulare, noi siamo quello che mangiamo, punto!!

TORTA SALATA CON BROCCOLI ARCOBALENO E SALAMA DA SUGO


INGREDIENTI
1 Rotolo di pasta brizee già pronta
400 g di Broccoli Arcobaleno cotti a vapore
4 Uova
1 rosso d'uovo er spennellare
100 g di Salama saltata in padella
50 g di formaggio erborinato piccante Bergader
50 g di Asiago stagionato grattugiato
Sale
Pepe

PROCEDIMENTO
Se come me in frigo non avete già degli avanzi di questo tipo, armatevi di pazienza, pulite i cavolfiori e cuoceteli per cinque minuti a vapore, spadellate la salama da sugo già spezzettata, in una padella antiaderente, grattugiate l'asiago e per ultimo sbattete le uova in una ciotola con un pizzico di sale ed un pizzico di pepe, srotolare la sfoglia in una tortiera, spennellare l'interno con il tuolrlo d'uovo,bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta, inserire come primo ingrediente la salama da sugo debitamente raffreddata, i broccoli anche essi raffreddati, il formaggio erborinato a tocchetti e per finire le uova sbattute con il formaggio asiago grattugiato


Sovvrapporre i lembi della sfoglia, non del tutto, lasciando una bella apertura sulla sommità,
spennellare per bene la sfoglia, ed infornare a 180° per circa una trentina di minuti, stando attenti che non scurisca troppo, dipenderà molto dalla potenza del vostro forno.
Otterrete una torta di un colore giallo perfetto, in linea tra l'altro con la nuova moda del momento!
Non trovate sia carina?






Ora Pesce - Branzino croccante ripieno di pomodorini al profumo di limone


A volte la realtà supera la fantasia, immaginatevi quando mi son vista recapitare a casa alcuni contenitori colmi di pesce freschissimo quale sia stata la mia sorpresa. bravo il mio amico che sapendo quanto io ami prepararlo me l'ha fatto arrivare, comodo, comodo...
La cosa positiva è che è già pronto per la cottura, quella negativa è che non ho pirofile così grandi per cuocerlo come volevo...  ma fossero questi i problemi... a tutto c'è  una soluzione

BRANZINO AL FORNO RIPIENO DI POMODORINI ARCOBALENO AL PROFUMO DI LIMONE


Pirofila parte prima... con la seconda è andata meglio

INGREDIENTI
per 4 persone
1 grosso Branzino .. il mio Ora Pesce
250 g di Pomodorini arcobaleno
4 Spicchi di aglio
1 limone non trattato
Prezzemolo fresco
Sale grosso
Olio extra vergine di Oliva biologico

PREPARAZIONE
Inserire il pesce in una pirofila capiente, leggermente unta d'olio e cosparsa grossolanamente di sale,
avendo il Branzino già pulito, come nel mio caso, salare l'interno dopo avere inserito un filo d'olio ed i pomodorini, dei gambi di prezzemolo, l'aglio e qualche scorzetta grattugiata di limone, olio, sale e scorzette bio di limone anche all'esterno, infornare per circa quindici minuti coperto con un foglio dialluminio bucherellato, facendo attenzione a non toccare il cibo, cuocere altri quindici minuti senza copertura, facendo ben dorare l'esterno.
Preparare una salsina, con olio, sale, prezzemolo ed aglio tritato e servire non appena pronto, per intenderci, la pelle croccantizzata ed aromatizzata è buonissima, provate ad assaggiarla




Popcorn Caramellato su Play Movie Magazine


Cosa c'è di più bello in questi giorni freddi e nebbiosi ..
tanto per cambiare oggi in Veneto non si vede ad un palmo di naso...
figurati se stasera ho voglia di uscire.....

Cosa ne dite di  stare comodi sul divano a guardare un bel Film come  "La La Land"  
magari sgranocchiando  del Popcorn, tanto, goloso e di tanti tipi diversi, bella idea vero?
Tutti insieme appassionatamente in allegria e ad  ognuno  il proprio gusto

Pepato, al lime, al sesamo, alle arachidi, al bacon, al caramello o all'taliana
Golosa come sono io ho scelto  Caramello

Di un buono ma di un buono indescrivibile, ma soprattutto golosissimo, poi pensate lo potete fare in quantità industriale e conservare in sacchetti ben chiusi, restano perfetti per almeno quattro giorni.
Allora su quello che vi serve lo trovate nel di sicuro in dispensa, andate a leggere

POPCORN CARAMELLATO

Play Movie: La La Land

Curiosi di conoscere questa e le altre  la ricette facilissime? 
Clicca su questo link le trovi sul Magazine

Farro biologico con Pomodorini e Porro🍃 Ricetta Detox

Le ricette salutari o salutistiche son buone sempre, i saggi di una volta consigliavano almeno una volta la settimana, di optare per qualcosa di leggero, volendo renderlo goloso agli occhi, bastano alcuni espedienti come l'uso dei pomodorini Arcobaleno

FARRO BIOLOGICO CON PORRO E POMODORINI ARCOBALENO



INGREDIENTI
per 4 persone
320 g di Farro perlato biologico
40 Pomodorini arcobaleno biologici
2 Porri biologici del mio orto
2 spicchi di Aglio del mio orto
Olio extra vergine biologico
1 noce di Burro casareccio

PROCEDIMENTO
Cuocere il farro in acqua bollente salata, quando pronto mettere da parte
In una padella alta antiaderente fare imbiondire gli spicchi di aglio,aggiungere il porro, metà tagliato a rondelle, metà tagliato a striscioline, saltare velocemente, unire i pomodorini tagliati in quattro parti, saltare per qualche minuto senza sfaldare i pomodorini.
Far sciogliere una noce di burro in una padella antiaderente unire il farro, fare insaporire, trasferire il farro nella padella dei pomodorini, fare insaporire il tutto, aggiustare di sale

IMPIATTARE
Usando un coppapasta, inserire il farro e pomodorini desiderato, ultimare con rondelle e foglie di  porro scottate in padella