Ultimi post

Spunceti vegetariani

 Spunceti.

Dal verbo Veneto "spunciar" ovvero assaggiare qualcosa di piccolo e molto gustoso.

Come ben sapete da qualche mese, in pianta stabile presso gli studi Sky di Milano, nel cast fisso degli opinionisti rappresentativi dell'Italia che esprime un punto di vista.

Nel mio caso quasi sempre culinario, ed ecco che da buona Padovana, mi vien chiesto
Ma cosa sono mai  "gli Spunceti"

Alla fine salta fuori che sono come i "cicheti" Veneziani o come le  " tapas" spagnole.
In effetti sono degli apripista  ai pranzi principali, anche se negli ultimi anni, 
da noi in Veneto, ma anche in altre regioni, "Spunciar" qualcosa  ha proprio preso piede.

Spunceti Padovani vegetariani




Ingredienti per 4 persone

4 fette di pane del giorno prima
100 g di peperoni assortiti
300 g di peperoni arancioni- rossi
4 spicchi d'aglio
semi di sesamo
romatiche
Olio extravergine di oliva
1 scalogno

Preparazione
per la salsa di peperoni

soffriggere lo scalogno in un filo d'olio, aggiungere i peperoni arancione-rossi, cuocere non troppo , passare al mixer ed aggiustare di sale , mettere da parte.

Cuocere l'aglio in un filo d'olio, schaicciare e mettere da parte

Tagliare i peperoni colorati a quadrotti (mirepoix grossolana),  saltare in padella qualche minuto.

Abbrustolire le fette di pane, spalmare con l'aglio schiacciato, un cucchiaio di crema di peperoni, finendo con i peperoni colorati saltati e semi di sesamo.



Continuate a seguire le puntate di 100x100 Italia TV8 per scoprire altre chicche culinarie..e non solo.

Tortino di banana caramello nocciole tostate petali di mandorla ed olio evo


Cosa c'è di più buono di un dolce, nulla direi.
Nelle tavole a fine pasto per lasciare un buon ricordo, è necessario un dolce, meglio se delicato, con la giusta carica di croccantezza.

Nel dolce è presente un ingrediente molto interessante come la banana ed un meraviglioso caramello.

La banana è una buona fonte di vitamine, minerali (in particolare potassio), fibre e fitosteroli ed è caratterizzata da un basso indice glicemico. Da queste sue proprietà derivano vantaggi per il sistema cardiovascolare, per la digestione e per l'alimentazione di chi pratica sport di resistenza. (Fonte)


Tortino di banana con caramello nocciole tostate petali di mandorla ed olio evo




 

INGREDIENTI

per 8 persone

 

  4  banane  mature

·         80 ml  olio di semi di girasole

·         200 g  farina di grano la mia  Il Buon Riso

·         150 g  zucchero semolato

·         1 cucchiaino   Lievito per dolci

·         1 cucchiaino  bicarbonato di sodio

·         1 cucchiaino   cannella

·         1  Un pizzico di sale

·         PROCEDIMENTO

Preriscaldare il forno a 180 °C. In una ciotola, schiacciare le banane con una forchetta. 

Mescolare il resto degli ingredienti fino a ottenere un impasto omogeneo.

Versare l'impasto in una tortiera foderata.

Cuocere in forno, accertarsi della cottura con uno stecchino.

Preparare il Caramello.

Tostare le nocciole

Impiattare

Con il coppapasta ritagliare i tortini, coprire con il caramello, fili di caramello, nocciole tostate, petali di mandorla spellata e qualche chicco di sale rosa.

Per finire un filo di olio Evo .



 

Cavoli che Tonno

 Tenere sempre d'occhio la tradizione per poi crearne una visione del tutto nuova.

Il concetto è semplice, ma serve a dare nuova linfa a piatti che altrimenti  posson essere sempre gli stessi.

Gioia, creatività colore, uno dei nuovi must delle tavole moderne.


Cavoli che Tonno





Ingredienti per 4 persone

400 g di Tonno rosso
1 cavolo capuccio rosso
50 g di granella di pistacchio di bronte
4 fiori di zafferano essiccati

Olio extravergine di oliva Umbro Italiano
1  spicchio di aglio
Sale
Fiori eduli


Procedimento

Cuocere qualche minuto il cavolo capuccio, tagliato precedentemente a julienne in due cucchioi di olio aromatizzato con lo spicchio d'aglio, salare, passare al mixer gossolanamente, mettere da parte.

Tagliare a tranci il tonno, cuocere per qualche minuto  in una padella unta d'olio, passare velocemente nella granella di piastacchio al quale avrete aggiunto il sale.
Impiattare.


Capesante in brodo di mazzancolle - ricetta veloce

 

Colorate  Gustose Curiose  Delicate.

Queste sono le ricette  ricercate da ogni appassionato di food, quello che ama sperimentare nuovi sapori, che oltre al gusto ama godere anche dall'aspetto, che al solo sguardo immagina il gusto e sa emozionarsi.

Di chi ama bearsi di sapori unici, per poi portarli a lungo con se.


Capesante
Brodo di mazzancolle
Crema di peperone giallo e rosso


Ingredienti per 4 persone

12 capesante
300 g di mazzancolle con carapace
2 peperoni gialli
50 g di burro + 10 g di burro
250 ml di acqua
30 g di cipolla bianca
1 spicchio di aglio
Olio extravergine di oliva Italiano
sale fino
fiori eduli

Procedimento

Preparare il brodo di mazzancolle, filtrare, aggiustare di sale, aggiungere il burro a fuoco spento, tenere a caldo.
Cuocere le capesante in padella antiaderente con una noce di burro, basteranno pochi minuti.
Impiattare.





Triglia, rapa rossa e zucchina - FoodArt

 Fare arte col cibo, la nuova frontiera della cucina Italiana.

Perchè il coinvolgimento sensoriale, passa anche dalla vista. Proporre un piatto armonico e colorato è sinonimo di rispetto per gli ospiti e di sicura carica emozionale.

Ho pensato a due colori il rosso ed il verde.


Triglia Rapa rossa Zucchina




Tempo di preparazione : 1 ora
Ingredienti per 4 persone

4 Filetti di Triglia
2 zucchine
1 rapa rossa
Briciole di pane all'olio
4 broccoletti di Bruxelles
Olio d'oliva extravergine del Garda
Sale
Fiori eduli
Fiori di cappero

Procedimento

Spellare con un pelapatate la rapa rossa, tagliare a mirepoix grossolana più della metà del vegetale, sbianchire in acqua bollente per un minuto, scolare ed immergere in acqua e ghiaccio per fermare la cottura. Tagliare a fette regolari e poi a julienne il resto della rapa, croccantizzare in forno a 100° per una ventina di minuti, dipenderà dal forno. mettere da parte quando pronti.
Frullare al mixer la rapa sbianchita e passarla al setaccio, mettere da parte entrambi i risultati.
Sbianchire le zucchine, dopo averle private delle parti interne dei semi e della polpa bianca, frullare al mixer e poi allo chinoise.
Cuocere qualche minuto i broccoletti in acqua salata, scolare e mettere da parte.

Cuocere in una padella unta d'olio i filetti di triglia, basteranno alcuni minuti

Impiattare






Sorbetto di fragole - accompagnato da gocce d'olio extravergine d'oliva agrumato al limone di Amalfi

Dolce come le fragole.

Le ricordo bene le fragole dell'orto della mamma,  nessun conservante, un sapore e profumo incredibile, per non parlare poi delle fragoline selvatiche di cui  andavo matta.

Ecco, quel profumo e sapore ho cercato di farlo rivivere in questo dessert.  Un pò anche per ritrovare quei dolcissimi momenti , insieme all'Agnese del mio cuore.

La Mamma è la Mamma, la Mamma non ha mai età.

Chi tene a Mamma è ricca e nun lo sa (detto  Napoletano)


Sorbetto di fragole 

accompagnato da gocce d'olio extravergine d'oliva agrumato al limone di Amalfi e panna fresca



Ingredienti per 6 persone

500 g di Fragole

100 g di zucchero

Succo di mezzo limone

1 bicchiere di acqua naturale

2 fogli di gelatina



Procedimento

Lavare, asciugare le fragole, tagliarle delicatamente a piccoli tocchetti, in una casseruola versare qualche cucchiaio di acqua, lo zucchero e poi le fragole, coprire con l'acqua rimanente, versare il succo di limone filtrato. Laciare sobollire per una decina di minuti.

Sciogliere i fogli di gelatina in acqua tiepida, passare le fragole allo chinoise per togliere i semini, aggiungere la colla di pesce, amalgamare bene.

Versare il tutto in una sac a poque usa e getta, riempire gli stampi, abbattere o in alternativa, mettere in congelatore per almeno una notte.

Prima di servire, montare la panna, nel piatto unire delle gocce di olio extravergine d'oliva  aromatizzato al limone di amalfi e della polvere di rapa rossa.




Verde Primavera - Risotto con carletti pesto di carletti e fiori eduli - ricetta oliocentrica


Oggi è una giornata dai tanti significati,
è una giornata dedicata alla prevenzione dello spreco alimentare. 

Causa di cui tutta la Federazione Italiana Cuochi si impegnano a contrastare.

Ed infine è una meravigliosa giornata di sole tutta primaverile

Torniamo al piatto Daniela mi chiedeva qualche giorno fa a Milano, ma,  Mare d'olio, può diventare un'altra portata, da un secondo, essere un antipasto, un finger food?
Le risposi che si, si possono variare le quantità, i contenitori, il tipo di pesce, e può diventare addirittura un primo, ad esempio uno splendido risotto.


Ecco qui, con i carletti ed il pesto di carletti, ed i fiori eduli avanzati, nasce


"Verde primavera"

Risotto con i carletti o "scrissoi" come diciamo noi nel Padovano
Brodo vegetale
Carletti
Pesto di carletti e mandorle
Fiori primaverili



Tempo di preparaione 60 minuti

Ingredienti per 4 persone

400 g di riso carnaroli

1 lt di brodo vegetale

100 g di pesto di carletti (selene- scrissoi)

250 g di foglioline di carletti (selene- scrissoi)

30 g di cipolla bianca

20 ml di vino bianco secco

40 g di Grana Padano grattugiato

olio extravergine  Garda DOP

Fiori eduli




Procedimento

Dopo aver  pulito i carletti, sminuzzarli e scottarli in padella con la cipolla imbiondita, passare al mixer con 2 cucchiai di brodo, mettere da parte.

Tostare il riso, sfumare con il vino, procedere con la cottura per circa dieci  minuti, passati i quali aggiungere i carletti, verso la fine, a circa tre minuti aggiungere del pesto di carletti e mandorle, spegnere il fuoco, mantecare con olio Garda DOP ed il grana .