Primi piatti,

Spaghetti al pesto rosa - Esperienze d'Olio

domenica, settembre 12, 2021 Gabriella Pizzo Chef 2 Comments

 Esperienze d'olio~ L'olio non è tutto uguale

"Signor Olio ad esempio,
caratterizzato da un colore verde brillante e dal sapore deciso, da usare moderatamente a tavola.
Un vero e proprio succo di olive ancora verdi del tipo Moraiolo, raccolto nelle assolate e sassose colline Assisane ed immediatamente lavorate al massimo della loro freschezza con una spremitura a freddo a temperatura controllata, per fare si che tutte le proprietà organolettiche rimangono integre"


Spaghetti in rosa 
Pesto di cavolo viola,Pecorino Sardo, Mandorle e noci spellate, con uova di lompo, erbe aromatiche ed Olio extra vergine d'oliva Umbro 





Ingredienti per 4 persone

400 g di spaghetti 
350 g di  cavolo viola
100 g di Pecorino Sardo grattugiato
80 g di mandore spellate
80 g di noci spellate
10 ml di acqua calda
Olio Umbro extravergine d'Oliva
Sale fino
Sale grosso
Finocchietto selvatico
Erbe aromatiche
100 g di Uova di Lompo

Procedimento

Pulire e tagliare a julienne il cavolo viola, sbianchire in acqua bollente per pochi minuti, passare in acqua e ghiaccio, asciugare , passare al mixer, unendo le noci e le mandorle spellate, un goccio d'olio Umbro.
Cuocere nell'acqua dove avete sbianchito la julienne di cavolo viola, aggiungendo il dovuto sale grosso, gli spaghetti. 
Tenerli al dente, finire la cottura in una parte del pesto di cavolo viola, così da ottenere la pasta di un bel colore rosa/fucsia.
Impiattare, con uova di lompo, finocchietto, erbe aromatiche e gocce d'olio extra vergine di oliva Umbro.






2 commenti:

  1. Allora non sono sola a recuperare l'acqua di cottura della verdura, anche tu hai un occhio di riguardo verso queste cose. Sempre penso che ci sono rimaste delle vitamine che non si devono sprecare ma recuperarle il più possibile. Hai ottenuto un bel piatto colorato e tanto gustoso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il dictat imperante nei prossimi anni nel settore della ristorazione è quello di riutilizzare il più possibile ed avere maggiuìor cura nello spreco alimentare. Non parlliamo poi dell'acqua.

      Elimina

Chi inserisce un commento deve essere consapevole che ACCONSENTE a pubblicare il link al proprio profilo tra i commenti. Prima di commentare, consultare la PRIVACY POLICY per ulteriori informazioni.